La dieta mediterranea si compone di molteplici alimenti: alla base, troviamo, come noto, moltissima frutta e verdura, carne rossa ridotta al minimo e, conseguentemente, le proteine vengono preferenzialmente fornite dai vegetali (ceci, fagioli, lenticchie, ecc, ), dal pollame (carni bianche prevalentemente magre come pollo e tacchino) ed infine, ma non per questo meno importante, dal pesce.

A proposito di quest’ultimo, bisognerebbe imparare a saper differenziare un pesce magro da un pesce grasso in modo da poterne fare un uso corretto in un sano regime alimentare. Tra i pesci appartenenti alla categoria provenienti dalle acque ”dolci” ed alla famiglia dei salmonidi: come la trota ed il salmone, troviamo il coregone, spesso noto più semplicemente con il nome di lavarello.

Il Coregonus Lavaretus é un pesce di taglia media,infatti un esemplare adulto misura solitamente 70 cm,ma tuttavia è molto più comune trovare al ristorante o in pescheria esemplari lunghi più o meno la metà. La caratteristica principale fisica di questo lavarello è il corpo affusolato argenteo arricchito da riflessi verdi lungo i fianchi, mentre la porzione ventrale del pesce è distinta dal colore bianco.

Questa specie è molto diffusa nei paesi europei come Inghilterra, Francia, Svizzera mentre in Italia è stato introdotto verso il XIX secolo. Il Coregone è dotato di una carne bianca magra molto pregiata, eccellente per anziani e bambini per la sua quasi totale assenza di lische. Vive in branchi, in acque molto profonde e si avvicina a riva solamente per riprodursi. Nutrendosi di plancton ovviamente le sue caratteristiche organolettiche derivano dalle acque in cui vive e svilupperà la sua crescita.

È un ottimo alimento portatore di proteine e scarsissimo o addirittura quasi nullo è il numero di carboidrati (una porzione da 100 g apporta 135 kcal, fornite soprattutto dalle proteine, il 19%, e dai grassi, il 6.5%). Come tutti i pesci di lago è ricchissimo di omega 3 fonte di acidi grassi polinsaturi specialmente di EPA e DHA che sono ottimi alleati contro le malattie cardiovascolari in quanto contrastano l’accorpamento delle piastrine e di conseguenza la chiusura delle arterie. Infine é anche una ricchissima fonte di potassio, calcio, fosforo e vitamine del gruppo B1, B2 ed A.

Un pesce ottimo da introdurre senza ombra di dubbio nella dieta di chi voglia seguire un regime alimentare sano ed equilibrato.