• 1-800-123-789
  • info@webriti.com

Riso Ogm: Bayern condannata a pagare 136,8 milioni di dollari di rimborsi ad una cooperativa

Riso Ogm: Bayern condannata a pagare 136,8 milioni di dollari di rimborsi ad una cooperativa

LIVORNO. La Bayer è stata nuovamente condannata negli Usa e dovrà  versare 136,8 milioni di dollari di indennizzo alla Riceland Foods, una cooperativa agricola dell’Arkansas che 4 anni fa aveva intentato un’azione giudiziaria contro la Bayer Crop Science, in seguito alla contaminazione di numerose risaie da parte del riso geneticamente modificato (LL 601, tollerante ad un erbicida), che la multinazionale tedesca ha piantato a titolo sperimentale tra il 1998 e il 2001.

Meno di un mese fa un jury ha accolto l’istanza della Riceland e 125 milioni di dollari sono stati assegnati ai ricorrenti per i danneggiamenti avuti dalla Bayer, un fatto fino ad ora mai successo nella storia giudiziaria dell’Arkansas. Questa botta per la Bayer e per l’industria Ogm arriva dopo che la multinazionale aveva già  patteggiato indennizzi per diversi agricoltori americani che avevano subito danni e perdite gestionali per le mancate vendite dovute a contaminazioni del riso Ogm.

Una delle principali cause della condanna è stata l’impossibilità  di esportare il riso contaminato nei Paesi dell’Unione europea, dato che il riso Ogm LL 601 non è autorizzato al commercio in nessuna parte del mondo ed è vietatissimo nell’Ue. Greenpeace International spiega che «Per evitare conseguenze commerciali prolungate, gli Usa ahanno allora autorizzato una fast track procedure per questo riso Ogm sperimentale, ma l’Europa non li ha fortunatamente seguiti e questo riso è sempre vietato. Ad oggi, nessun riso Ogm è autorizzato in Europa».

Questo non ha impedito che la contaminazione Ogm sia stata riscontrata in almeno 30 Paesi, tra i quali Canada, Germania, Svezia e Francia. Nel 2007, Greenpeace ha pubblicato il rapporto «Il prezzo dell’incoscienza» che dimostra che circa il 63% delle esportazioni americane di riso contengono Ogm.

Greenpeace sottolinea che «Questo scandalo dimostra anche che delle colture sperimentali, anche se limitate nello spazio e nel tempo, possono avere delle conseguenze considerevoli in termini di contaminazione genetica e di perdite finanziarie. Questa condanna della Bayer è una piccola vittoria, anche se il danno è già  stato fatto. Non sarebbe stato preferibile evitare questa contaminazione? L’applicazione del principio di precauzione avrebbe evitato la contaminazione di migliaia di tonnellate di riso e le conseguenze economi che ne sono seguite. E’ tempo di respingere il riso Ogm una volta per tutte!».

Paolo