• 1-800-123-789
  • info@webriti.com

La normativa alimentare minaccia globale alla biodiversità 

La normativa alimentare minaccia globale alla biodiversità 

Codex Alimentarius e Ogm, due clamorosi goal delle multinazionali a discapito dei consumatori
“La salute dell’uomo sta’ più nell’appropriato uso della cucina che nelle scatole degli speziali” Francesco Redi (1626-98) Secondo le stime del Servizio internazionale per l’acquisizione delle applicazioni agro-biotech (Isaaa, rapporto N. 42) nel 2010 si è avuto un notevole incremento su scala mondiale delle coltivazioni transgeniche la cui diffusione ha superato in meno di 15 anni il miliardo di ettari, distribuiti prevalentemente fra Stati Uniti, Brasile ed Argentina; è emersa anche una rapida accelerazione in Cina, ove tali colture sono state adottate da circa 6,5 milioni di agricoltori. All’interno dell’Ue, escludendo il caso spagnolo ― sul cui suolo si concentra circa l’80% dei terreni europei destinati agli Ogm ― è stato riscontrato un calo significativo delle semine sia in Romania (-75%) che nella Repubblica Ceca (-24%)
Paolo