• 1-800-123-789
  • info@webriti.com

Il vero costo degli Ogm

Il vero costo degli Ogm

Roma, 20 luglio, presso l’Auditorium dell’Ara Pacis, in Via di Ripetta, 190. La conferenza sarà  aperta dal Sindaco Alemanno alle ore 10.00 giornata di studio “Agricoltura e biotecnologie: il fronte della ricerca tra un’avanguardia silenziosa e un’innovazione superata” a  Solidarietà  accademica. Mentre la Commissione Europea si inventa trucchi per favorire le autorizzazioni agli OGM, Greenpeace pubblica oggi il report “Il vero costo degli OGM”, una serie di casi che evidenzia i fallimenti degli Ogm su diversi fronti. Fra i casi studio pubblicati, ci sono anche esempi dei “falsi miti” legati agli Ogm. A sfatare la bufala che producono di più ci pensa il capitolo sulla soia Ogm, che ha rese inferiori del 5-10% rispetto alle varietà  convenzionali. E che dire dell’aumento delle piante infestanti resistenti agli erbicidi nei campi coltivati con Ogm? Stanno riportando gli agricoltori americani addirittura all’uso della zappa per eliminare le erbacce o delle varietà  di mais Ogm che dovevano essere resistenti agli insetti e che sono risultate più suscettibili all’afide del mais rispetto alle varietà  convenzionali. In un’epoca segnata dal riscaldamento globale, non si può tacere della maggiore sensibilità  alle alte temperature e l’emergenza causata dai parassiti secondari, come nel caso del cotone Bt. Nei prossimi decenni, differenze nella piovosità , nelle temperature e nelle varietà  di piante e specie di parassiti trasformeranno l’agricoltura mondiale. Gli Ogm coltivati oggi si limitano a poche colture resistenti agli erbicidi o in grado di produrre insetticidi. Queste caratteristiche, spesso fallimentari, non hanno niente a che fare con la necessità  di adattare i sistemi agricoli ai mutamenti climatici. L’ingegneria genetica non rende le varietà  coltivate più resistenti ai fattori di stress causati dai mutamenti climatici, come ad esempio l’eccessivo calore e la siccità . Serve solo a garantire le royalties a chi detiene i brevetti sul vivente.

Paolo