• 1-800-123-789
  • info@webriti.com

Ecovelaplay 2014 il “risveglio” del Grigio

Ecovelaplay 2014 il “risveglio” del Grigio

ECOVELA PLAY STAGIONE 2014

Non v’è dubbio l’inverno è finito e come il riccio esce dal letargo anche il Grigio si prepara all’estate.

Ho messo il muso fuori dalla tana e scrutato attentamente il lago per tutto l’ultimo mese e non ho visto molti “atleti” in allenamento, quindi per domenica 15 giugno dovremmo essere tutti ugualmente arrugginiti, bene così!!!

Ma non pensiate di trovarmi impreparato, ho comunque lavorato per avere le condizioni migliori: scotta randa nuova di colore verde in tinta con le vele, cambiate tutte le cime dei trapezi in giallo e qualche tocco di arancione qua e là, per non parlare di due adesivi grigi a forma di piuma lunghe più 120 centimetri che campeggiano sugli scafi del fidato destriero, ovviamente i riferimenti numerici di regolazione su albero e traverse sono stati tutti ripassati con smalto giallo.

Insomma tutto pronto per il primo Via.

Un via importante poiché è il primo di ecovelaplay in collaborazione con l’associazione italiana hobie cat

Si lo so lo scorso fine settimana in allenamento c’era già Nicola, il vincitore del trofeo dell’anno scorso.

Appunto! Dell’anno scorso.

Non ho visto Stefanino, vuoi vedere che ci dà buca! Speriamo che venga, se no con chi me la prendo.

Ho visto in giro anche i colori di Giuliano e quelli di Michele (quest’anno con un nuovo prodiere) mentre gli scafi di Massimiliano, domenica, erano ancora in posizione “supina”.

Scherzi a parte dovremmo esserci tutti, tutti quelli che l’anno scorso hanno permesso a Ecovelaplay di finanziare le analisi di balneabilità delle acque del lago di Bracciano.

Pulitissime (cfr. ww2.ecovelaplay.com).

Dimenticavo, l’uccellino mi ha detto che ci sono altri equipaggi che si stanno preparando per unirsi alle feste di Ecovela, vi aspettiamo e speriamo che abbiate le vele colorate, quel nero e bianco è così … così definitivo!!!

Ci vediamo in acqua domenica, non dimenticate la tessere fiv, ma soprattutto state “attenti al Grigio”.

Il Grigio

Paolo